Gli standard GFSI (BRC, IFS, FSSC 22000) prevedono che le aziende definiscano un’analisi del rischio delle materie prime per la valutazione della vulnerabilità in relazione ai rischi significativi del prodotto finito (compreso il packaging). 

Il primo passo per strutturare un processo di valutazione efficace consiste nell’identificare i potenziali pericoli associati alle materie prime. Uno step fondamentale per valutare e referenziare il fornitore.

Per l’identificazione delle fonti di pericolo, devono essere prese in considerazione:

Caratteristiche delle materie prime
catena di fornitura
fasi del processo
caratteristiche del prodotto finito
aspetti economici
accessibilità
impatto sul consumatore
claims
specifiche del cliente

La valutazione dei controlli da mettere in atto è preliminare alla realizzazione del prodotto (o dovrebbe esserlo). Pertanto i controlli definiti non riducono il rischio, ma riducono la possibilità che si manifesti.

Uno degli errori più frequenti riscontrati nei sistemi di valutazione di vulnerabilità delle materie prime è quello di considerare una fornitura molto controllata molto sicura, quando in realtà essa è molto sicura perché molto controllata.

(fonte: Pixabay)

Altro rischio è quello di confondere la valutazione della vulnerabilità delle materie prime con la valutazione del fornitore: ogni fornitore infatti deve essere valutato in funzione delle specifiche di controllo definite per la categoria di materia prima, e non solo per indicatori correlati al processo generico di approvvigionamento.

Definire una valutazione del rischio coerente permette di mantenere sotto controllo il processo di fornitura: una garanzia, per clienti e consumatori, che le misure messe in atto dall’azienda siano efficaci e attive.

MAGGIORI INFORMAZIONI:

Maggiori informazioni

4 + 12 =

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi